DIOCESI DI OPPIDO MAMERTINA PALMI

Diocesi di Oppido Mamertina Palmi

Cattedrale di Oppido

La prima Cattedrale costruita nella nuova Oppido, dopo il terremoto del 1783, che ha raso al suolo la vecchia cittā, risale al 1840 e fu opera di Mons. Francesco Coppola.

Dopo il terremoto del 1908, che distrusse la Cattedrale, ricostruita da Mons. Curcio, Oppido rimase, per lungo tempo, priva della sua Cattedrale, che fu sostituita da una Chiesa-baracca fino al 1935, anno in cui fu completata ed aperta al culto dal Vescovo Mons. Calangelo, l’attuale Cattedrale.

Costruita, su progetto dell’Ing. Ettore Baldanza, la nuova Cattedrale si erge maestosa sulla vastissima Piazza Umberto I, dominando la cittā con la sua gigantesca mole.

Nell’interno si presenta a croce latina con tre navate e un transetto. In fondo alla navata centrale si estende un vasto presbiterio con stalli per il coro capitolare costruiti in legno massiccio e artisticamente lavorati da un artigiano locale.

In fondo alla navata sinistra sorge la bellissima Cappella del Santissimo, ideata e consacrata dal Vescovo Mons. Curcio nel 1885. La Cappella fu l’unica a resistere ai terremoti conservando la sua ordinaria struttura; di recente č stata restaurata e portata al suo primitivo splendore.

In fondo alla navata destra si erge un gigantesco stipo-cappella in legno artisticamente lavorato da un artigiano del luogo, Antonio Caridi, dove si custodisce il trono trionfale e sfarzoso, sul quale viene portata in processione la Madonna Annunziata.