DIOCESI DI MILETO NICOTERA TROPEA

Diocesi di Mileto Nicotera Tropea

Cattedrale di Mileto

Edificata sul demolito tempio ottocentesco realizzato da Mons. Mincione, è opera del Vescovo Paolo Albera, che la consacrò il 25 ottobre 1930. La Cattedrale sorge imponente e severa: nell’elaborazione del nuovo progetto, l’artista evocò lo stile romanico per riallacciarsi all’antica tradizione di Mileto.

L’interno è a tre navate a pianta basilicale. La nuova Cattedrale misura metri 56 di lunghezza per 26 di larghezza. Sul lato destro del presbiterio vi è la Cappella del SS. Sacramento, sul lato sinistro la Cripta, dove vi si trovano le salme del Vescovi della Diocesi e dei canonici della Cattedrale. Due ordini di sei colonne dividono le navate. Una sobria decorazione completa l’assieme che si presenta arioso, severo e mistico. Il presbiterio è coperto da soffitto piano in legno con al centro il quadro dell’Assunta, che nella precedente Cattedrale di Mons. Mincione formava la pala dell’altare maggiore. La navata centrale è a cassettoni. Le vetrate sono a colori ed i vetri piombati. Il pavimento è in marmo bianco con i riquadri e le decorazioni di marmo colorato. Nel 1990 per volere del Vescovo Mons. Domenico Tarcisio Cortese è stato realizzato un generale restauro con la ristrutturazione dell’area presbiterale secondo le direttive della riforma liturgica. Le opere lignee, coro dei canonici, confessionali e credenze, appartengono all’artigianato calabrese del XIX secolo.